Archive for marzo 2010

BRIANZA VERDE, BRIANZA GRIGIA

14 marzo 2010

Giuseppe Crippa, presidente di Brianza Plastica, intervistato da Vorrei sull’attrattività della Brianza e il futuro delle imprese: “Mancano le infrastrutture, la Pedemontana è necessaria”

D. Qual è la sua visione del vostro insediamento in Brianza in una prospettiva di medio-lungo periodo?

R.Non abbiamo previsioni di sviluppo in Brianza, in quanto abbiamo preso da tempo la decisione di delocalizzare alcune produzioni nel Nord Est e nel Sud Italia, dove le condizioni generali – infrastrutture, manodopera, trasporti – sono decisamente migliori di quelli esistenti in Brianza.

D. Possibile che la Basilicata, dove avete un centro produttivo, sia più attrattiva della Brianza?

R. Noi qui conserviamo la sede centrale, ma tenuto conto dei costi e delle infrastrutture non ci svilupperemo più. Se lei pensa che mediamente un terreno industriale qui costa sui 200 euro al mq, mentre a Rovigo o a Ostellato (Ferrara) ci costa 15-20 euro, capisce che non c’è confronto.

D. A Ferrandina ci siete per vendere nel Sud?

R. No, no, produciamo anche per il Nord. Abbiamo avuto un contributo dalla Regione, ma a parte questo abbiamo trovato una mano d’opera valida e infrastrutture (come la Basentana che porta da Salerno a Metaponto) che non ci costringono a lunghe code come qui per andare a Milano. Lo stesso vale per Rovigo.

D. Lei ritiene che in futuro le condizioni della Brianza in complesso miglioreranno o peggioreranno per il vostro insediamento?

(leggi il seguito su Vorrei)