Archive for agosto 2010

QUAND LE BATIMENT VA, RIEN VA PLUS

30 agosto 2010

La crisi persistente del mercato immobiliare negli Stati Uniti fa dire ai commentatori che si sta verificando una “frattura secolare”, la fine di “un’epoca storica irripetibile” nell’industria delle costruzioni residenziali (nonché degli uffici e delle strutture industriali, gli storici “capannoni”. Ma di questo parleremo in un’altra occasione). Così riporta Federico Rampini in una corrispondenza da New York su la Repubblica del 24 agosto 2010, pp. 1-23.
I tempi in cui con l’acquisto di una abitazione una famiglia contava non solo di procurarsi un tetto sicuro, ma anche di mettere i propri risparmi a frutto con un alto rendimento, sono finiti.
Se queste considerazioni sono vere per gli Stati Uniti, a maggior ragione lo sono per il nostro beneamato Paese.
La corta vista degli italiani è ferma all’epoca della ricostruzione del dopoguerra e del baby boom, e della corsa alla seconda casa da parte dei nuovi benestanti, eventi a cui è stata legata l’esplosione del mercato edilizio.
Prima di quegli eventi non era così, e dopo non sarà più così.
(il seguito su la Rivista che Vorrei)