Archive for giugno 2011

LA PROFONDA BELLEZZA DEL PARCO DI MONZA

20 giugno 2011

Il Viale Mirabello dal belvedere della Valle dei Sospiri

Il Parco di Monza soffre d’ignoranza: pochi sanno veramente che cos’é. I più colti pensano che sia una grande riserva naturale, da tutelare in un’ottica ambientale. Cosa indiscutibile, ma insufficiente. La versione più rozza di questa visione é di considerare il Parco come un “polmone verde”, cioè un’area miracolosamente sfuggita alla cementificazione, da tutelare, ma fino a un certo punto. Fino al punto cioè in cui ci sia un’impellente necessità di “lobotomizzarne” un pezzo, come nel caso recente di costruirci dentro un distributore di carburanti “alternativi”.
Altri pensano che sia ormai un semplice parco urbano, solo un po’ più grande (700 ettari). Come dire un “non luogo”, simile a migliaia di parchi urbani diffusi nel mondo. Un parco urbano va “attrezzato”, cioè va riempito di scivoli, di “gonfiabili”, di giostre, e magari di strani oggetti estemporaneamente pensati da un sindaco o un assessore di passaggio con la pretesa di “passare alla storia”.

Altri ancora pensano che sia semplicemente uno “spazio a disposizione”, da utilizzare nei modi più diversi, senza alcuna connessione con la sua storia, per lo più per fini inconfessabili perché speculativi. Per esempio, di farne un grande “impianto sportivo a cielo aperto” (così si è espresso un assessore), naturalmente ricoprendolo di installazioni destinate ai vari sport (anche a cielo chiuso: vedi il progetto di copertura della piscina dell’autodromo).

Sotto sotto, (Leggi e guarda l’articolo intero su Vorrei)
(more…)