Archive for febbraio 2012

TRICKLE DOWN O TRICKLE UP?

28 febbraio 2012

“Trickle down” significa “gocciolamento”. In economia esprime la teoria secondo la quale, con una politica favorevole ai detentori di grandi ricchezze, si ottiene anche, appunto “per gocciolamento”, l’arricchimento di tutti, e quindi anche dei meno abbienti.

É tutt’altro che una idea nuova. Anche nell’Ancien Régime, prima della Rivoluzione Francese, si riteneva che i nobili, grazie alla loro vita dispendiosa, promuovessero l’arricchimento della popolazione.

In una sua versione più recente (denominata supply-side economics) questa teoria è basata sulla tesi che sia il grande capitale ad innescare lo sviluppo economico, grazie agli investimenti produttivi che sarebbe indotto a fare da una tassazione più benevola nei suoi confronti. Questo sviluppo si tradurrebbe poi, per gocciolamento, su tutta la collettività in termini di benessere e di occupazione.

In sostanza una idea vecchissima, ma dura a morire.

Oggi un numero sempre più esiguo di economisti la sottoscriverebbe.

È ormai provato che l’accumulo di ricchezze, frutto e causa della concentrazione del potere economico nelle mani di pochi soggetti, non si traduce necessariamente in investimenti produttivi, ma tende ad involversi nella produzione di denaro con il denaro, alimentando una economia finanziaria del tutto svincolata dall’economia reale.

Allora viene da chiedersi: (leggi il seguito su Vorrei, oppure) (more…)

Annunci

LA CULTURA A MONZA: UNA CHIAVE DI VOLTA?

19 febbraio 2012

Recentemente ho assistito a due iniziative e realizzato delle interviste che mi hanno indotto a immaginare uno scenario per Monza nel quale la cultura potrebbe giocare un ruolo determinante.

Il 9 febbraio scorso il Sindaco Mariani e l’Assessore “tecnico” Mario Baldoni hanno presentato il volume “Assessorato all’Università. Ricerca scientifica e Salute. 2007-2012. Linee programmatiche e attività”. Il rapporto, di faticosa lettura, (leggi il seguito su Vorrei, oppure (more…)

UNA CITTA’ RICCA E POVERA

1 febbraio 2012

INTERVISTA A MAURIZIO OLIVA, PRESIDENTE DI ITALIA NOSTRA PER MONZA E BRIANZA.

D. La prima domanda che ti rivolgo è: a tuo parere, quali sono le maggiori minacce e opportunità con cui Monza dovrà confrontarsi nel suo futuro di lungo termine, e i punti di forza e di debolezza di cui dispone per uscire vincente da questo confronto?

R. È uno schema in cui mi ritrovo, che uso spesso nella mia attività professionale. Partiamo dalla minaccia. Che consiste nel rischio che Monza perda definitivamente certi connotati di vivibilità, di buon luogo dove poter vivere, lavorare, produrre che l’hanno distinta, anche se sempre meno, dalla grande Milano. L’opportunità (leggi il seguito su Vorrei), oppure (more…)