Archive for ottobre 2014

IL LAVORO? QUALCOSA DI PIù DELL’ARTICOLO 18

29 ottobre 2014

Il lavoro alla Foxconn, Shentzen

Il lavoro alla Foxconn, Shentzen

Il problema del lavoro e dell’occupazione è sempre di più al vertice delle preoccupazioni dei governi perché, al di là delle ragioni umanitarie, se ne temono i contraccolpi sulla coesione sociale e sulla stabilità delle istituzioni. Ma esso viene per lo più affrontato in modo disorganico, da soggetti e con interventi slegati l’uno dall’altro. E prevalentemente a livello locale. Si tratta invece di uno dei problemi più tipicamente “glocal”, che dovrebbe essere affrontato congiuntamente a livello locale e globale, in modo sistemico.
Per molti versi la possibilità, per gli esseri umani, di svolgere una attività il più possibile coerente con le proprie vocazioni e tale da assicurargli condizioni di vita e di sviluppo personale sempre migliori è un problema pari, per importanza, a quello della tutela dell’ambiente e a quello della neoplasia finanziaria che tende a distruggere l’economia reale.
La causa principale del problema del lavoro sta nel progresso tecnologico, che ha consentito nel corso dei secoli, e in particolare tra l’otto e il novecento, di “fare di più con meno” in misura sempre crescente. Nel lungo termine, il progresso ha generato condizioni di vita migliori per un numero crescente di abitanti del pianeta. Ma paradossalmente, nel suo svolgersi, ha causato anche gravi squilibri e costi umani, che tuttora non cessano di verificarsi.
Già con l’inizio della prima rivoluzione industriale, a cavallo tra il XVII e il XIX secolo,(leggi il seguito su Vorrei, oppure (more…)

Annunci

QUALE FUTURO PER L’AUTODROMO DI MONZA?

7 ottobre 2014

L'ingresso al Serraglio dei Cervi

L’ingresso al Serraglio dei Cervi

Com’è noto, le gare della Formula 1 hanno adottato nell’ultima stagione importanti innovazioni tecnologiche. Queste innovazioni si traducono nella possibilità di aumentare la velocità e nello stesso tempo ridurre i consumi e la rumorosità delle macchine. Il cambiamento non è piaciuto a molti fan della F1, timorosi soprattutto del fatto che la modifica e attenuazione del rombo dei bolidi possa incidere sulla attrattività delle gare.
Ma a questo proposito Nico Rosberg, in gara per il primato nella classifica piloti, ha fatto notare che le corse non hanno solo finalità sportive, ma anche di sperimentazione di innovazioni da trasferire successivamente alle auto di uso comune. In particolare, per quanto riguarda il rumore,(leggi il seguito su Vorrei, oppure (more…)